IRIDRA

Fitodepurazione - Constructed Wetlands - Sustainable Water Management - SuDS

Select Language:

Contattaci

 Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 Telefono 055.470729
 Fax 055.475593
 Indirizzo Via Alfonso la Marmora, 51 - 50121 - Firenze

E' consentito l'utilizzo del materiale del sito previa citazione del sito stesso, come specificato a fondo pagina

Fitodepurazione per trattamento prime piogge da acque meteoriche di dilavamento

Le tecniche di fitodepurazione sono annoverate fra le BMP (Best Management Practice) per il controllo delle acque di dilavamento urbano.

IRIDRA ha progettato tra i primi interventi per il trattamento con fitodepurazione delle acque di dilavamento, come quelli per la mitigazione delle acque di dilavamento prodotte del raccordo autostradale Villesse-Gorizia gestito da Autovie Venete. IRIDRA ha inoltre redatto delle Linee guida di intervento sullo stessa tema per SPEA - Autostrade S.p.A.

meteoriche rispescia  webVantaggi

  • ottima efficienza depurative su acque di prima pioggia (first flush)
  • semplicità realizzativa e di funzionamento 
  • semplicità di manutenzione
  • ottimo inserimento paesaggistico
  • no richiesta di manodopera specializzata per la gestione

Approfondimento

Il problema dello smaltimento delle acque meteoriche viene spesso considerato solamente dal punto di vista “idraulico”, e non dal punto di vista “depurativo”. In realtà le acque meteoriche di dilavamento di qualsiasi superficie raccolgono durante il loro tragitto una certa quantità di materiali solidi e organici depositatisi, dando luogo a concentrazioni di inquinanti significative e in alcuni casi superiori ai limiti allo scarico previsti per le acque reflue dalla normativa vigente.

Le applicazioni della fitodepurazione per il trattamento delle acque di prima pioggia, derivanti dal dilavamento di superfici impermeabilizzate (aree urbane, piazzali di zone industriali, autostrade, aeroporti etc), sono ormai numerose su scala internazionale e vengono spesso indicate come “Best Management Practices” nella riduzione dell'inquinamento diffuso (NSW, 1998; Shutes ed altri, 1997 e 1999; EPA, 1999). Le zone umide applicate per il trattamento delle acque meteoriche sono generalmente costituite da sistemi seminaturali a flusso libero superficiale, e più raramente, a flusso subsuperficiale orizzontale, con elevati tempi di ritenzione in virtù dell'alimentazione discontinua legata all'accadimento degli eventi di pioggia.

E' importante considerare come la pratica del trattamento delle acque di prima pioggia, oltre a proteggere l'ambiente da un pesante inquinamento di tipo diffuso, possa portare notevoli vantaggi in termini di gestione sostenibile della risorsa idrica: l'acqua in uscita dal trattamento, infatti, è spesso di qualità tale da consentirne il riutilizzo per scopi meno nobili, come ad esempio acque di lavaggio, acque di raffreddamento, irrigazione, riserva antincendio, ecc.

Esperienza IRIDRA

Per conto di SPEA autostrade, IRIDRA ha redatto le Linee Guida per il miglioramento della qualità ambientale del tratto Rimini-Pedaso dell'Autostrada A14 Bologna-Bari-Taranto interessata dal progetto di ampliamento alla terza corsia. In tale ambito sono state affrontate numerose problematiche legate agli impatti di tali opere sull'ambiente idrico.

IRIDRA ha inoltre progettato gli interventi di mitigazione dell'impatto delle acque di runoff del raccordo autostradale Villese-Gorizie nella Regione veneto, proponendo sia trattamenti off-line che on-line. Per il trattamento off-line è stato progettato un trattamento in serie con di vasca di prima pioggia, fitodeduparzione a flusso sommerso orizzontale (HF), fitodepurazione a flusso libero (FWS) e area di ritenzione vegetata. Per il trattamento on-line sono stati previsti impianti di fitodepurazione HF e VF.

meteoriche autovie venete  web

Vista panoramica di un intervento off-line in fase di realizzazione per il trattamento delle acque di dilavamento del raccordo autostradale Villese-Gorizione, Regione Veneto; progettato da IRIDRA per conto di Autovie Venete.